La Formazione produce conoscenza

6 Feb 2016

La Formazione produce conoscenza

L’esperienza pluriennale di AFDB nel campo della formazione specialistica nella distribuzione fuori casa e la struttura scientifica, didattica e di servizi della LUISS Business School forniscono competenze metodologiche strutturate e proiettate nel futuro. Si tratta di un modello di riferimento per i giovani che stanno frequentando il Master in trade Management del Consumo Fuori Casa non più con il solo ruolo di Studenti ma di Produttori di Contenuti.

La foto qui in alto è stata scattata in occasione della giornata di inaugurazione dei master specialistici in LUISS Business School lo scorso 26 ottobre 2015. Si possono scorgere, oltre agli studenti, il Direttore Professor Matteo De Angelis (il primo in prima fila guardando la foto da sinistra), il tutor Professor Donato Di Gaetano (il sesto in prima fila guardando la foto da sinistra) e il dottor Febo Leondini, in rappresentanza di Birra Castello (l’ultimo in seconda fila guardando la foto da sinistra). Quanto agli studenti, guardando sempre la foto da sinistra verso destra, si possono scorgere, nell’ordine: in prima fila, Ilaria Loscalzo, Marianna Iannuzzi, Claudia Esposito, Anna Fontanella, Paola Aliprandi, Lucia Lobraico e Vittoria Felluga; in seconda fila, Gabriele Bartolomei, Jacopo De Angelis, Salvatore Bacarella e Giovanni Di Marino; in terza fila, Paolo Pugnitopo, Giulio Mangieri, Antonio Pesolo, Domenico Bruni e Dario De Tullio. Agli studenti presenti nella foto vanno aggiunti Anna Beccarelli, Antonella Lavorato e Paola Saliola.

Il Master in trade Management del Consumo Fuori Casa,  partito il 26 ottobre scorso, è in piena fase di svolgimento e siamo oramai giunti in prossimità della prima metà del percorso formativo che si concluderà a ottobre 2016 con la finalizzazione del periodo di tirocinio formativo che inizierà nella seconda metà di aprile 2016.

Nel mese di gennaio, il 12 per la precisione, è in programmazione la testimonianza di Conserve Italia, dott. Gabriele Angeli, Segmentazione e targeting della domanda. Altre attività sono previste in febbraio 2016.

Preme sottolineare che le attività formative che si sono svolte e si stanno svolgendo in aula sono fortemente caratterizzate da  metodologie didattiche e contenuti innovativi, che accrescono la caratterizzazione del Master come un unicum sul mercato nazionale e internazionale.

In particolare, sul fronte dei contenuti, i corsi, che hanno un format standard di 25 ore concentrate mediamente in 4 giornate, mirano a fornire principi di base mantenendo sempre una marcata connessione sia con la realtà del business odierno sia con il settore del “fuori casa”.

Tale connessione si manifesta attraverso differenti modalità, che vanno dalla discussione di casi, esempi e best practice settoriali fino allo svolgimento di attività di tipo field, ovvero di applicazione sul campo dei concetti appresi in aula da parte degli stessi partecipanti (come lo svolgimento di interviste e osservazioni presso i punti di consumo o la realizzazione di un wiki).

La prima edizione, con partenza in ottobre 2015, conta 17 studenti iscritti e due uditori. L’età media è di poco inferiore ai 25 anni; la presenza femminile è pari al 53%; gli studenti provenienti dal mondo della distribuzione (figli d’arte) sono pari a 10. Con titoli di studio di medio-alta levatura, gli studenti provengono da numerose regioni del nostro paese, si tratta di un significativo campione nazionale.

FOTO_2.jpg

La foto è stata scattata in occasione della cerimonia ufficiale di inaugurazione del Master in Confindustria lo scorso 4 novembre 2015.

Il 4 novembre 2015, in occasione dell’Assemblea annuale di AFDB, ha avuto luogo la cerimonia ufficiale di inaugurazione del Master presso la sede di Italgrob in Confindustria dove gli studenti hanno avuto modo di conoscere i partner AFDB e avere un primo scambio di idee e riflessioni sugli obiettivi e sugli sviluppi del percorso formativo. Le attività svolte finora sono state prevalentemente, ma non esclusivamente, di tipo didattico. I partecipanti hanno seguito i corsi di General Management (e già sostenuto i relativi esami) volti a dare loro le nozioni fondamentali circa il funzionamento delle imprese e delle loro attività chiave, nonché del funzionamento degli ambienti e dei mercati in cui esse operano.

Inoltre, i partecipanti hanno seguito 4 degli 11 corsi core del Master (anche in questo caso hanno già sostenuto i relativi esami), ovvero tutti i corsi del primo modulo didattico, e quindi Marketing Management, Analisi della Domanda e del Comportamento del Consumatore, Consumo tra Comunicazioni Sociali e Multicanalità e Segmentazione e Targeting della Domanda. Si accingono inoltre a prendere parte entro il mese di febbraio 2016 ai 4 corsi del secondo modulo, ovvero Channel Management, Trade Marketing, Digital & Social Marketing e Retail & Service Experience.

Il percorso formativo in aula si chiuderà con i 3 corsi del terzo e ultimo modulo didattico, ovvero Approvvigionamento, Logistica e Supply Chain, Pricing & Promotion e Sales Force & Key Account Management. Nel corso delle lezioni alcuni partner AFDB sono intervenuti arricchendo con le loro testimonianze i contenuti del Master.  Nell’ordine:

  • Peroni, dott.ssa Roberta Graziosi, Ricerche di mercato, 1 dicembre 2015.
  • Birra Castello, dott. Febo Leondini, Per sempre è un sacco di tempo, 15 dicembre 2015.

Il Direttore di Italgrob Dino Di Marino è intervenuto il 16 dicembre soffermandosi sugli obiettivi presenti e futuri di Italgrob.

Tutto il contenuto del Master, il contatto diretto con i leader del settore, contribuiscono alla conoscenza e alla giusta valutazione delle future strategie aziendali favorendo la condivisione dei  significati più nuovi dei processi in atto.

E ci piace sottolineare che la metodologia didattica applicata sia decisamente lontana dal modello classico delle “lezioni frontali” e assume, invece, la forma di un rapporto di interscambio attivo e partecipativo tra docente e studenti.

Tale metodologia si concretizza sia durante la discussione in aula stimolata dal docente sia durante le attività integrative della didattica. Quanto al primo aspetto, essa consiste nell’esplicitazione da parte degli allievi delle loro riflessioni e dei loro dubbi circa gli argomenti presentati, nonché di esempi di applicazione dei contenuti stessi che hanno visto coinvolti i partecipanti; sul secondo versante, sono di particolare rilievo i lavori in team aventi l’obiettivo di produrre dei report su attività che vedono coinvolti direttamente gli studenti.

Inoltre, molti dei corsi core del Master hanno ospitato o ospiteranno testimonianze da parte di manager di rilievo del “fuori casa”, estremamente utili per far comprendere ai partecipanti come i concetti appresi durante i corsi possano trovare applicazione nelle attività di aziende affermate e di successo nel settore di riferimento.

Accanto alle attività formative svolte in aula, i partecipanti sono stati impegnati negli ultimi mesi nella realizzazione di un progetto dal forte contenuto innovativo per l’intera filiera del fuori casa.

Tale progetto, che sarà presentato da alcuni partecipanti selezionati in occasione dell’HORECA Meeting del 7-8-9 febbraio 2016 a Roma, consiste nell’ideazione di una piattaforma tecnologica gestita dai Consorzi di distributori che ha l’obiettivo di connettere produttori e punti vendita ottimizzando i flussi di approvvigionamento e consegna al consumatore finale, con particolare riferimento al segmento non beverage. Il percorso formativo sarà completato da sei mesi di stage di cui tre presso aziende di produzione e tre presso distributori selezionati.

Ogni studente concluderà il Master con l’elaborazione di una Tesi e la cerimonia di consegna dei Diplomi è programmata presso la LUISS Business School nel periodo compreso tra fine ottobre e inizio dicembre 2016.

FOTO-3.jpg

Nella foto, il Prof. Di Gaetano e di Di Marino, Direttore Generale Italgrob, durante la presentazione della partenza ufficiale del Master

A partire dal mese di febbraio 2016 avrà inizio la programmazione per il secondo Master in Trade Management del Consumo Fuori Casa 2016-2017.

Fonte GBI

Share on FacebookTweet about this on Twitter

Comments are closed.